Reparto di Medicina del Dolore

Occhiobello: Santa Maria Maddalena,
eccellenza nella terapia e medicina del dolore

Santa Maria Maddalena Occhiobello

Riportiamo di seguito l’articolo che “Il Gazzettino” di Rovigo ha dedicato a Santa Maria Maddalena, Occhiobello.

L’unità operativa di Medicina del Dolore diventa centro di riferimento regionale.

L’unità operativa di medicina e terapia del dolore della casa di cura Santa Maria Maddalena di Occhiobello diventa centro di riferimento regionale. La struttura è già tra i primi cinque centri nazionali per le cura antidolore.

“Un risultato che riconosce alla struttura il carattere di un modello organizzativo tra i pochi in Italia e che soddisfa appieno i criteri individuati dalla regione Veneto – spiega il responsabile dell’unità operativa, dott.Gilberto Pari – Le patologie di nostra competenza sono cefalee, algie cranio-facciali, nevralgie, dolori osteoarticolari, dolore neuropatico e tutte le patologie degenerative e dolore della colonna vertebrale, come mal di schiena e lombo sciatalgia”.

Il dolore, nella sua accezione più ampia, colpisce un rodigino su tre con costi sociali elevatissimi in termini di giornate lavorative perse.

LA STRUTTURA del REPARTO

All’interno dell’Unità Operativa vengono svolte terapie farmacologiche e interventistiche rx-guidate, infiltrazioni eco-guidate e terapie chirurgiche, con il supporto della fisioterapia e della terapia psicologica.

Complessivamente, l’equipe è composta da 12 medici algologi, neurochirurghi, neurologi, ortopedici, neurofisiologi, integrati con psicologi, infermieri e fisioterapisti specificamente preparati sulle tematiche algologiche.

Punto centrale è l’interdisciplinarità del percorso che il paziente intraprende perché, per garantire una diagnosi e una terapia efficace, è necessario coinvolgere tutte le branche della medicina interessate”.

 

LA CASA DI CURA

L’attività della casa di cura ha conosciuto, in questo campo, un progressivo incremento anche per quel che riguarda le procedure in regime di ricovero, rivolte sia a pazienti provenienti dal Veneto sia, in maniera sempre più consistente, a quelli provenienti dalle regioni limitrofe, espandendosi via via a livello nazionale.
Sono solo cinque in tutta Italia i centri come quello di Occhiobello, che può avvalersi di macchinari di ultima generazione e formazione continua ad alto livello

Da questo punto di vista è in programma a Rimini, dal 18 al 20 ottobre, un corso che è diventato un evento di riferimento per tutti i medici che si occupano di terapia e medicina del dolore in Italia.

La casa di cura di via Gorizia può infine contare sull’entrata in funzione di apparecchiature di ultima generazione.
Si tratta dell’analizzatore sensoriale Tsa-II, uno strumento essenziale nella diagnosi dei danni ai nervi.

Il dispositivo, l’unico presente in provincia di Rovigo, è capace di generare stimoli termici e vibratori e registrare le risposte del paziente. Reazioni che si distacchino dai valori campione possono indicare l’esistenza di un disturbo o di un danno ai nervi sensoriali.

medicina del dolore spine center

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.