Diagnosi

DIAGNOSI

Dal Vocabolario del Dolore: Diagnosi

DIAGNOSI

Diagnosi: definizione e significato

Il termine diagnosis ha origine greca: δια γιγνώσκω, riconoscere attraverso. In campo medico, viene definita come “giudizio clinico che consiste nel riconoscere una condizione presente nel paziente“.

d di DIAGNOSI

Identificare una condizione di malattia o lesione significa identificare la sede e i sintomi presentati da chi ne è affetto. Raggiungere questo obiettivo equivale a formulare una prima indagine diagnostica.

In Medicina del Dolore, la formulazione di una diagnosi corretta fin dal primo contatto con il paziente, è essenziale per l’impostazione di un percorso terapeutico adeguato da parte dello specialista del dolore.

Durante la prima visita sarà fatta una valutazione del dolore, in tutti i suoi aspetti, e della sensibilità attraverso strumenti e metodi specifici, al fine di confermare la diagnosi e pianificare il trattamento futuro. Solo dopo questa fase di valutazione clinica si procede con le scelte terapeutiche per la cura del dolore.

In Medicina del Dolore, la terapia si può definire il processo finale per la cura del dolore, e consiste nell’insieme delle misure terapeutiche atte a controllare il dolore in seguito ad un precedente processo di ricerca di una diagnosi accurata sul paziente.

 

Dolore neuropatico

Dolore-Neuropatico

Dal Vocabolario del Dolore: Dolore neuropatico

 

Dolore-Neuropatico

Dolore neuropatico: definizione e significato

Il termine dolore proviene dal termine latino dolorem, a sua volta derivato dal verbo doleo che letteralmente significa sento male, mi dolgo, come espressione di sensazione che affligge.

Il termine neuropatico, aggettivo derivante da neuropatia, deriva dal composto neuro e patia: dove neuro origina dal lemma greco neuron che significa nervo (relativo al sistema nervoso) e patia dal greco pateia, a sua volta dal verbo pasko che significa soffrire.

d di DOLORE NEUROPATICO

Attribuire una definizione al dolore neuropatico risulta ancora oggi piuttosto complesso a causa della sua origine. In generale si definisce neuropatico quel dolore che ha la sua origine nel Sistema Nervoso (SN), che sia esso Centrale (SNC) o Periferico (SNP) e che interessa tutte le vie nervose che trasmettono gli impulsi sensibili.

Specificatamente, quando si tratta di una lesione a livello del sistema nervoso centrale siamo di fronte ad un dolore neuropatico centrale: è il caso di una lesione spinale. Altresì se interessa il sistema nervoso periferico si parla di dolore neuropatico periferico: ad esempio nevralgia post erpetica.

Dolore

DOLORE

Dal Vocabolario del Dolore

DOLORE

Dolore: definizione e significato

Dal latino dolorem, a sua volta derivato dal verbo doleo che letteralmente significa sento male, mi dolgo, come espressione di sensazione che affligge.

d di DOLORE

Dedicheremo al termine dolore uno spazio maggiore nel Vocabolario in quanto, oltre a spiegare la parola nelle diverse accezioni che la connotano, andremo ad anticipare altri concetti ad essa strettamente legati.

Per dare una prima definizione, ci affidiamo alle parole della IASP (International Association for the Study of Pain: Società Internazionale sullo Studio del Dolore) che identifica il dolore come: “Spiacevole esperienza sensoriale ed emozionale associata ad un danno tessutale reale o potenziale o descritta in termini di tale danno”.

Dalla definizione emerge sia il carattere negativo (dal termine “spiacevole”), sia quello soggettivo (“esperienza sensoriale ed emozionale”) della parola.

Nella seconda parte della definizione vediamo che il dolore può originare da una lesione (“danno reale”) ma anche dalla percezione e dalla esperienza del dolore stesso (“potenziale o descritta in termini di tale danno”).

In altri termini è possibile percepire dolore anche se un danno non è più presente o non c’è mai stato, semplicemente perché l’apparato di percezione non funziona in modo corretto.

In quanto esperienza personale, a cui sono legate sensazioni ed emozioni, diventa semplice capire il perché sia così difficile quantificare, descrivere e misurare il dolore.

 

Che cos’è il dolore? Dott. Gianfranco Sindaco